27
Mag

Sportello Unico Attività Produttive

Inviato il in Generale

Regione Liguria , Unioncamere Liguria e ANCI Liguria hanno adottato forme di cooperazione volte a semplificare lo svolgimento degli adempimenti amministrativi a carico delle imprese che operano sul territorio regionale e contribuire così a creare le condizioni per la piena operatività, a regime, dei Suap,;

Obiettivo della regione è quello di definire la modulistica omogenea fra le amministrazioni responsabili dei diversi procedimenti e sub procedimenti  per pervenire alla standardizzazione delle procedure su tutto il territorio regionale;  conseguire il consolidamento della interoperabilità dei sistemi informatici; monitorare i lavori dei tavoli tecnici attivati per rendere omogenee le procedure autorizzative  dei SUAP su tutto il territorio regionale; Incentivare  l’associazionismo  comunale  sul territorio ligure nello svolgimento dello Sportello Unico della attività Produttive SUAP.

A livello nazionale e per i comuni in delega alla Camera di commercio il portale www.impresainungiorno.gov.it è punto di accesso unico telematico per le imprese per lo svolgimento di tutti gli adempimenti connessi all'avvio e all'esercizio di attività produttive e in quanto tale: consente alle imprese e ai Suap di operare con elevati livelli di omogeneità proponendo l'adozione di modulistica standardizzata e la disponibilità automatica, grazie al collegamento con il registro imprese, di informazioni pubbliche sull'impresa richiedente; opera secondo logiche d'integrazione (e non di sostituzione) con i servizi telematici che saranno attivati in futuro per iniziativa di comuni, province o regioni.

Il quadro è stato normato con  la legge regionale 5 aprile 2012 n. 10 ‘Disciplina per l’esercizio delle attività produttive e riordino dello sportello unico’. In particolare l’articolo 5  disciplina la costituzione ed i compiti di un tavolo di coordinamento regionale della rete degli SUAP prevedendo che:

  • svolga  compiti di indirizzo e coordinamento, nonché attività di monitoraggio per:
    1)la diffusione di interpretazioni normative e prassi applicative uniformi e condivise;
    2) la semplificazione e riduzione degli oneri amministrativi a carico delle imprese;
    3) l’adeguamento alle modalità telematiche di gestione delle istruttorie degli SUAP;
    4) la realizzazione dei processi di innovazione tecnologica;
  • promuova le opportune iniziative di consultazione e collaborazione con i rappresentanti delle associazioni di categoria e dei professionisti e le agenzie per le imprese .
  • si possa articolare in gruppi tecnici per l’esame dei diversi settori di intervento composti anche da soggetti designati dagli altri enti ed amministrazioni coinvolte nei procedimenti esaminati. I partecipanti ai gruppi tecnici di cui alla legge 10/2012 possono richiedere l’accesso allo spazio operativo dedicato alla condivisione dei lavori in progress.

L’articolo 6 della citata l.r. 10/2012 prevede, altresì, che la Regione,  avvalendosi del tavolo di coordinamento della rete degli SUAP, assicuri la realizzazione e l’aggiornamento di una banca dati regionale SUAP che contenga, in relazione ai singoli procedimenti, l’indicazione della normativa applicabile, degli adempimenti procedurali, della modulistica, nonché dei relativi allegati, da utilizzare uniformemente nel territorio regionale.

Sono state inoltre concordate  azioni congiunte per la promozione e  diffusione dei SUAP gestiti in forma associata;

In relazione alle problematiche SUAP ad oggi esistono sul territorio regionale tre tipi di comuni:
- coloro che gestiscono in autonomia lo sportello SUAP (solitamente sono i grossi comuni)
- coloro che si avvalgono del portale www.impresainungiorno.gov.it e non necessitano di particolari strumenti in quanto l’attività di sportello è saltuaria (solitamente i piccoli SUAP ed i piccoli comuni)
- coloro che avendo una dimensione intermedia hanno esigenze diverse rispetto a coloro che si appoggiano al portale Impresa in un giorno.

Per i primi è necessario  rendere disponibili i procedimenti aggiornati.
Per i secondi il progetto regione  prevede la sincronizzazione tra i due sistemi per disporre degli stessi procedimenti standard.
 Per i terzi Regione Liguria mette a disposizione una applicazione di back office centralizzata in grado di gestire il procedimento SUAP anche in collaborazione con gli enti diversi dal Comune coinvolti nel procedimento ed anche in questo caso la  Regione Liguria sarà in grado di porsi in linea con le regioni piu’ avanzate nella materia.

Per accedere agli obiettivi di semplificazione concernenti il SUAP vai alla pagina dedicata al Programma di semplificazione.

 

 

 

Ultima modifica il
URL di riferimento per questo blog.

Commenti

  • Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

Lascia il tuo commento

Ospite Martedì, 11 Agosto 2020

Informazioni aggiuntive